La CRC

La Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (Convention on the Rights of the Child – CRC) è stata adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989, dopo quasi un decennio di lavori preparatori, ed è entrata in vigore il 2 settembre del 1990. Curiosità: l’anno in cui è stata adottata la CRC…

Le Osservazioni Conclusive del Comitato ONU

Il percorso di valutazione del Rapporti governativi sullo stato di attuazione della Convenzione sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (Convention on the Rights of the Child – CRC->272]) e/o dei Protocolli Opzionali svolto dal [Comitato ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza termina con le Osservazioni Conclusive, un documento con cui il Comitato ONU rende noto il…

CRC – Child Friendly Version

La Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (CRC) ha compiuto una vera e propria “rivoluzione culturale” riconoscendo il minore non soltanto come oggetto di tutela e assistenza, ma anche come soggetto di diritto, e quindi titolare di diritti in prima persona. La Convenzione non solo promuove e tutela i diritti dei bambini, delle bambine…

I Protocolli Opzionali alla CRC: OPAC, OPSC e OP3

La Convenzione sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (Convention on the Rights of the Child – CRC) ha tre Protocolli Opzionali: il Protocollo Opzionale sul coinvolgimento dei minori nei conflitti armati (Optional Protocol on on the involvement of children in Armed Conflict – OPAC) il Protocollo Opzionale sulla vendita di bambini, la prostituzione minorile e la…

Le Linee Guida per il monitoraggio

L’art. 44 della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza->272] (Convention on the Rights of the Child – CRC) dispone che gli Stati sono tenuti a sottoporre al [Comitato ONU, entro due anni dalla ratifica della CRC e successivamente ogni 5 anni, un Rapporto sullo stato di attuazione della CRC nel proprio Paese. I Rapporti governativi…

I Rapporti governativi

L’art. 44 della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza->272] (Convention on the Rights of the Child – CRC) dispone che gli Stati sono tenuti a sottoporre al [Comitato ONU, entro 2 anni dalla ratifica della CRC e successivamente ogni 5 anni, un Rapporto sullo stato di attuazione della CRC nel proprio Paese. Nel Rapporto devono…

La procedura di valutazione del Comitato ONU

Al fine di valutare lo stato di attuazione della Convenzione sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza->272] (Convention on the Rights of the Child – CRC) e dei Protocolli Opzionali nei Paesi per i quali è previsto l’esame (a 2 anni dalla ratifica e ogni 5 anni) il [Comitato ONU si riunisce a Ginevra tre volte l’anno…

Day of General Discussion

Il Day of General Discussion è un incontro annuale di approfondimento relativamente ad un tema specifico prescelto nell’ambito dell’applicazione della Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza->272] (Convention on the Rights of the Child – CRC) organizzato dalla segreteria del [Comitato ONU. Si tratta di una discussione pubblica a cui sono invitati a partecipare rappresentati…

Commenti Generali del Comitato ONU

Il Comitato ONU emana regolarmente la sua interpretazione del contenuto delle norme sui diritti umani nella forma di Commenti Generali (General Comments)su questioni tematiche. Ad oggi, il Comitato ONU ha pubblicato i seguenti Commenti Generali:  Commento Generale n. 1 Le finalità dell’educazione, 17 aprile 2001*  Commento Generale n. 2 Il ruolo delle istituzioni nazionali indipendenti…

Il Piano Nazionale d’azione per l’Infanzia (PNI)

Il Piano nazionale di azione e di interventi per la tutela dei diritti e lo sviluppo dei soggetti in età evolutiva c.d. Piano Nazionale Infanzia (PNI) è un documento molto importante in quanto contiene le linee strategiche fondamentali e gli impegni concreti che il Governo intende perseguire per sviluppare un’adeguata politica per l’infanzia e l’adolescenza….