archivio news

Protocolli Opzionali alla CRC: una campagna per chiedere la ratifica universale

Il 16 maggio a New York si svolgerà un evento per celebrare il primo anniversario della Campagna di ratifica universale dei Protocolli Opzionali alla Convenzione ONU sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

La campagna è stata lanciata a New York il 25 maggio 2010 e mira ad ottenere la ratifica universale del Protocollo opzionale sulla vendita di bambini, prostituzione infantile e la pornografia infantile (OPSC) e del Protocollo opzionale sul coinvolgimento dei bambini nei conflitti armati (OPAC) entro febbraio 2012.

Al momento, l’OPSC è stato ratificato da 137 Stati e firmato da 117 Stati, mentre l’OPAC è stato ratificato da 132 Stati e firmato da 125. [Cfr Nota 1]

A livello globale, a partire dal lancio della campagna nel maggio 2010, sette paesi hanno ratificato l’OPAC (Congo, Cipro, Gabon, Georgia, Guyana, Malawi e Seychelles), e tre paesi l’hanno firmato (Repubblica Centrafricana, l’Etiopia e l’Iran).

Il 31 maggio, ad Addis Abeba, l’UNICEF, Save the Children ed altri partner ospiteranno un evento simile a quello che sarà organizzato a New York per incoraggiare gli Stati africani a ratificare i due Protocolli e la Carta africana sui diritti ed il benessere dei bambini.

Per avere maggiori informazioni sulla Campagna, CLICCA QUI.

<< ARCHIVIO NEWS

Miur, oltre 800 mila gli alunni con cittadinanza non italiana

Sono quasi 815.000 gli alunni stranieri in Italia. Lo (...)

Una legge contro il cyberbullismo

Approvate in via definitiva il 17 maggio scorso le (...)

Al via il reddito di inclusione, priorità a famiglie con minori

La delega al Governo prevede il varo del reddito di (...)

archivio news