archivio news

Legge 94/2009: la Commissione Europea chiede all’Italia chiarimenti

Bruxelles, 24 luglio 2009

Il portavoce di Jacques Barrot, Vice Presidente della Commissione Europea e Responsabile del Dipartimento Giustizia, Libertà e Sicurezza della Commissione Europea, ha confermato che il 22 luglio la Commissione Europea ha inviato all’Italia una lettera contenente una richiesta di chiarimenti rispetto alla Legge recante «Disposizioni in materia di sicurezza pubblica».
Secondo quanto si è appreso, nella lettera la Commissione punta l’attenzione in particolare su tre aspetti: quello relativo alla registrazione all’anagrafe dei bambini di immigrati irregolarmente soggiornanti in Italia, il registro delle persone senza fissa dimora e l’aumento del costo del permesso di soggiorno.
Per fornire i chiarimenti l’Italia non ha un limite di tempo definito.
(Fonte: ANSA)

Sulla questione della registrazione anagrafica di figli di cittadini stranieri si veda anche:
- Appello delle associazioni al Governo e alle Regioni per l’emanazione di disposizioni chiare affinchè non possa essere richiesta ai cittadini stranieri l’esibizione del permesso di soggiorno ai fini della dichiarazione di nascita e del riconoscimento del figlio naturale

<< ARCHIVIO NEWS

Povertà educativa, ammessi 128 progetti per il bando 0-6 anni

Ammessi 128 progetti per il bando Prima Infanzia (0-6), (...)

Relazione al Parlamento della Garante

Lo scorso 16 Giugno, l’Autorità garante per l’infanzia e (...)

Nuovo Presidente e membri per il Comitato ONU

Il Comitato ONU per i Diritti dell’Infanzia e (...)

archivio news