22 aprile 2009

Indipendenza del Garante Nazionale Infanzia

52 associazioni del Gruppo CRC scrivono alla Commissione Affari Costituzionali e Affari Sociali della Camera dei Deputati evidenziando le caratteristiche di indipendenza che dovrebbero contraddistinguere tale figura

Il 12 febbraio 2009 le Commissioni riunite Affari Costituzionali e Affari Sociali della Camera dei Deputati hanno iniziato l’esame dei disegni di legge presentati alla Camera nella XVI legislatura che prevedono l’istituzione del Garante nazionale Infanzia.
Il 17 marzo il Disegno di legge A.C. 2008 di iniziativa governativa è stato adottato come testo base per la discussione da parte delle Commissioni riunite.
Il 22 aprile 52 associazioni del Gruppo CRC hanno scritto alla Commissione Affari Costituzionali e Affari Sociali della Camera dei Deputati evidenziando le caratteristiche di indipendenza che dovrebbero contraddistinguere la figura del Garante nazionale Infanzia e che nel disegno di legge di iniziativa governativa non risultano essere adeguatamente garantite.

Leggi la lettera inviata dalle 52 associazioni del Gruppo CRC alla Commissione Affari Sociali e Affari Costituzionali della Camera dei Deputati.

Per essere aggiornato sull’iter parlamentare dei disegni di legge sul Garante nazionale Infanzia CLICCA QUI

Per maggiori approfondimenti sul Garante Infanzia si veda anche:
Misure generali di attuazione della CRC in Italia->Garante per l’infanzia

<< ARCHIVIO EVENTI

Minori non accompagnati, bandi per la formazione dei tutori volontari

Sul sito dell’Autorità Garante per l’infanzia e (...)

Master interdisciplinare sui diritti dell’infanzia alla Bicocca

L’Università degli Studi di Milano, in collaborazione con (...)

Mense scolastiche, non vi accedono il 48 per cento degli alunni

Forti disparità nella fruizione e nei criteri di accesso (...)

archivio news